giovedì 20 agosto 2015

Uscite dalla vostra zona di comfort

La nostra zona di comfort ci protegge e ci fa sentire sicuri. Comprende tutto quel che conosciamo, quegli ambienti di cui ci sentiamo parte e dove ci troviamo completamente a nostro agio. Ma come fare per uscirne?

Perché uscire dalla vostra zona di comfort?

Sicuramente starete pensando che, se vi sentite così bene nella vostra zona di comfort, non ha molto senso tentare di uscirne. Tuttavia, quando riusciamo a farlo, eliminiamo tutte le nostre barriere, conosciamo nuove persone e facciamo nuove esperienze. Tutto ciò porta ad una crescita che ci permetterà di avere delle aspettative maggiori, di aumentare le nostre abilità e di avere una vita più soddisfacente in tutti i sensi.

Prenderemo inoltre coscienza delle nostre sfide personali, delle nostre paure e, in generale, del nostro lato oscuro. Saprete che starete pestando questo nuovo terreno quando le idee di cambiamento vi faranno percepire stress, quando proverete invidia verso coloro che sono già arrivati al punto che volete raggiungere voi, quando sarete ansiosi pensando se ci riuscirete oppure no, quando cercherete delle scuse per non fare il vostro dovere e le autocritiche aumenteranno sensibilmente, soprattutto di fronte ai piccoli fallimenti.

Riconoscete i vostri limiti

Ci sentiamo comodi nella nostra zona di comfort perché ci siamo adagiati in modo tale che i nostri limiti non vengano toccati. Ma, quando comincerete la fuga dalla vostra zona di comfort, appariranno tutte quelle barriere esterne o interne che avete costruito.La prima cosa da fare è riconoscerle, dar loro importanza e pensare a come fare per vincerle. Accettate di non essere così perfetti come vorreste, ma riconoscete anche che siete in grado di arrivare dove voi desideriate.
Cercate compagnia

Uscire dalla nostra zona di comfort tutti da soli potrebbe essere complicato, ma se c’è qualcuno che condivide con noi lo stesso interesse tutto può scorrere molto più facilmente. Può trattarsi di un amico che sia alla ricerca della stessa cosa, o un terapeuta che ci dà il suo punto di vista e ci aiuta a identificare i cambiamenti di cui avete bisogno. L’importante è che sia qualcuno altrettanto avido che noi di fare cose nuove, qualcuno che ci sfidi e che noi possiamo sfidare a spingerci più in là di dove ci troviamo in questo momento.

Imparate ad accettare

Quando restiamo nella nostra zona di comfort ci abituiamo al fatto che le cose siano di una determinata forma. Quando decidiamo di uscire, sicuramente ci scontriamo con aspetti che non sappiamo gestire né controllare. In questo caso, è importante imparare ad accettare le situazioni che ci si parano davanti. Se volete farvi dei nuovi amici, dovete accettare le loro caratteristiche, particolarità e differenze.

Immaginatevi quello che desiderate e lavorateci su

Ogni piccola azione che porterete a termine vi aiuterà ad ampliare la vostra prospettiva. Se la vostra zona di comfort implica essere asociali e volete venir fuori da questa situazione, mantenere una piccola conversazione con qualcheduno di diverso ogni giorno può fare la differenza. Non siate così esigenti! Un “buongiorno” al vicino oggi e un sorriso amichevole al tassista domani possono cambiare tutto.

Uscire dalla vostra zona di comfort vi aiuterà ad avere una vita più ricca di emozioni, conoscenza e prospettiva. Potrete anche crescere ed evolvervi in una versione migliore di voi stessi.
http://lamenteemeravigliosa.it/uscite-dalla-vostra-zona-di-comfort/

Nessun commento:

Posta un commento