venerdì 8 aprile 2016

BRUCIA LE NAVI


Oggi voglio raccontarvi una storia.
Nel febbraio del 1519,  il condottiero spagnolo Hernan Cortes partì alla volta dell’America Centrale con 11 navi e 508 soldati.
Sbarcati sulla costa messicana, il generale vide che i suoi avevano posizionato  le navi con la prua verso il mare in modo da essere pronti  a fuggire , nel caso in cui le cose si fossero messe male.
Durante la notte, allora, Cortes bruciò tutte le navi. I suoi, increduli, gli chiesero: capitano, e ora che cosa faremo in caso di sconfitta?
E  il generale  rispose: resta solo una possibilità… vincere e tornare a casa con le navi del nemico. In quell’occasione, Cortes conquistò l’impero azteco.

Qual è la morale? Spesso tendiamo a focalizzarci sulle vie di fuga, sulle scorciatoie e non diamo il massimo per vincere le nostre battaglie.
Nello Acampora blog
Se ti prepari alla sconfitta non puoi che perdere anche a me è successo di agire in questo modo ci si prepara a salvare il salvabile in caso di sconfitta in questo modo non stai cercando la vittoria ma di sopravvivere alla sconfitta,Credo che bisogna dare il tutto per tutto in qualsiasi situazione essere totali al cento per cento nelle relazione nel lavoro nella meditazione nella vita ...
Antar Raja

Nessun commento:

Posta un commento