martedì 2 agosto 2016

DISPREZZO E VANAGLORIA...


Un forte fattore di disequilibrio è la condanna del comportamento altrui e in particolare il disprezzo. Sul piano energetico non esistono persone buone o cattive, ci sono solo persone che sottostanno alle leggi della natura e altre che si ribellano allo status quo venutosi a creare.

... Purtroppo il senso di giustizia ci porta sempre a condannare gente diversa e ciò finisce per diventare un'abitudine, al punto che molti, con gli anni, si trasformano in accusatori di professione. Nella maggior parte dei casi non avete cognizione delle cause che hanno indotto qualcuno a comportarsi in una determinata maniera. Forse, al posto suo, voi vi sareste comportati anche peggio.
Dunque, in seguito all'azione di condanna dell'operato altrui, finite per creare un potenziale superfluo intorno a voi... Ne deriva infatti che, sullo sfondo della vostra condanna, quanto più è malvagio il condannato, tanto più buoni dovreste essere voi stessi....

Non permettetevi mai di disprezzare le altre persone per alcun motivo. E' il tipo di condanna più pericoloso giacché, a seguito dell'azione delle forze equilibratrici, potreste ritrovarvi al posto di coloro che disprezzate. Per le forze questo è il modo più diretto e semplice di ristabilire l'armonia perduta. Disprezzate i poveri e i barboni? Voi stessi potreste perdere soldi e casa, e il bilancio verrebbe così ristabilito.
Disprezzate i portatori di handicap? Nessun problema, si verificherà un infortunio anche a voi. Disprezzate gli alcolizzati e i drogati? Potreste ritrovarvi tranquillamente al loro posto.
Infatti, così non si nasce, ma si diventa, a causa delle più disparate circostanze della vita.

Perché mai queste circostanze dovrebbero evitare proprio voi?

Non condannate mai i vostri colleghi di lavoro per alcun motivo. Nel miglior dei casi potreste ripetere i loro stessi errori. Nella peggiore delle ipotesi ne può derivare un conflitto che non vi apporterà nulla di buono. Rischiate di perdere il lavoro, anche se avete pienamente ragione.
... L'azione delle forze equilibratrici produrrà di nuovo una bella botta sul naso.

Spesso recepiamo i vari problemi, le noie e gli ostacoli come parti integranti di questo mondo. Nessuno si stupisce del fatto che questi guai, dal più irrisorio al più serio, accompagnino ognuno di noi nel corso di tutta la nostra vita. Si è abituati alla logica che così è fatto il mondo. In realtà il fastidio è un'anomalia, non un fenomeno normale. Per via logica è spesso impossibile capire da dove venga e perché capiti proprio a voi. Ed ecco pronta la spiegazione: la maggior parte delle noie, in un modo o in un altro, è dovuto all'azione delle forze equilibratrici che operano al fine di eliminare i potenziali superflui creati da voi o dalle persone che vi circondano. voi stessi non vi rendete conto di creare potenziali superflui e finite per considerare i guai come un male inevitabile, lungi dal ritenerli un lavoro delle forze equilibratrici.

Potrete sbarazzarvi della maggior parte dei fastidi se prima riuscirete a liberarvi dagli sforzi titanici diretti al mantenimento dei potenziali superflui.
Una energia gigantesca viene sprecata non solo invano, ma che in modo controproducente, giacché rivolge le forze equilibratrici in modo tale che il risultato appare direttamente opposto all'intenzione. Occorrerà quindi semplicemente smettere di cozzare come una mosca contro il vetro e dirigere la propria intenzione a incrementare le proprie qualità senza preoccuparsi della propria posizione sulla scala di valori. Scrollandovi di dosso il peso della preoccupazione rispetto all'aumento del valore personale, vi sottrarrete all'azione delle forze equilibratrici, i problemi diventeranno di meno e di conseguenza diventerete più sicuri di voi stessi.



... Nel transufing non c'è posto per la lotta, per questo potete tranquillamente "seppellire l'ascia di guerra".

... Lottare contro il proprio difetto comporta effetti più gravi del difetto stesso.

Se una persona si è sbarazzata del peso dei potenziali superflui e non ha niente da difendere, è interiormente libera, autosufficiente e più carica di energia.

VZ

Vademecum del trasurfer
by www.animalibera.net
 

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento