lunedì 15 agosto 2016

Tu puoi avere più ragione dei tuoi pensieri.




Spesso, provocatoriamente dico: che i miei pensieri facciano quel vogliono, io faccio altro!

Non ho alcuna intenzione di cambiare i miei pensieri, che arrivino pure nel flusso incessante che li caratterizza.
Sbalzi ormonali, la dieta, un contrattempo nel traffico, il gesto scortese di uno sconosciuto: i pensieri mutano velo- cemente secondo gli eventi interni ed esterni al mio corpo. Non ho alcuna intenzione di controllarli! Sai che fatica sa- rebbe? E sarebbe inutile, perché viviamo in un mondo così ricco di stimoli esterni che è davvero impossibile controllarli tutti. Ci sarà sempre qualcuno che ti pesta i piedi, in metro- politana, o che parcheggia davanti al tuo cancello. Ecco, io lascio che i pensieri fluiscano, perché conosco i bisogni della mia mente e so che il bisogno primario è proprio produrre incessantemente pensieri. Alcuni sono abbinati a sensazioni positive, altri no.

Io intervengo sulle sensazioni, non sui pensieri.
I pensieri cambiano: mantieni la respirazione cosciente.
I pensieri tolgono il sorriso: sorridi.
I pensieri ti abbattono: alzati.
I pensieri ti tolgono la pace: offri la gioia della tua pace nel cuore.

I pensieri ti dicono lamentati: taci
I pensieri ti dicono sei povero: ringrazia per l’abbondanza.
I pensieri ti dicono non guarirai mai: recita cento-volte-cento il mantra “Offro la Gioia del mio corpo in salute”.
I pensieri ti dicono: nessuno ti ama. Allarga le braccia più che puoi e cento-volte-cento ripeti: io amo il mondo e il mondo ama me.
I pensieri hanno sempre ragione. Tu puoi avere più ragione dei tuoi pensieri.



Respira Come se Fossi Felice: la Via dell'Alf

Respira Come se Fossi Felice: la Via dell'Alf

Luciana Landolfi, Paolo Borzacchiello

Compralo su il Giardino dei Libri


La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento