martedì 17 gennaio 2017

CERCATE I VOSTRI FRATELLI E SORELLE ASTRALI

Se, dopo aver incontrato una persona, vi sentite confusi, svuotati, incompresi, insultati, l'unica cosa da fare è smettere di frequentarla. Anche se lei dovesse essere importante per voi.
E' meglio chiedere a Dio di darvi un nuovo amico, socio, marito... piuttosto che essere costantemente in compagnia di una persona che preme sul vostro sistema nervoso.


Aprite le porte alle nuove conoscenze. Ogni persona è unica. Questo non significa di dover dividere le persone in buone e cattive; semplicemente... interagendo con ogni persona, creiamo un'energia unica che può sollevarci e svilupparci, oppure ci mette sotto tensione, proiettando su di noi i nostri difetti, e mettendo dubbi delle nostre virtù.

Perciò è meglio non continuare i rapporti con queste persone. Non sono le nostre persone, non sono i nostri catalizzatori.

Non vi accusate di nulla, non dispiacetevi, lasciateli andare a cuor leggero, e circondatevi dalle persone che vi accendono, vi ispirano.

La vostra mattina deve iniziare da loro.
Scegliete persone con le quali il vostro cuore canta, disegna, balla, scrive, crea, inventa.
Sono i vostri fratelli e sorelle astrali.

Se una persona inizia a parlare ... e voi terminate la frase, se voi la pensate... e lei vi chiama... se vi capite al volo, significa che avete trovato una "vostra persona" con le quali siete in risonanza.

Con queste, non dovrete ripetere due o tre volte le stesse cose, sentirvi in colpa, o in imbarazzo.
E con le altre, che vi dicono sempre che state facendo tutto male e in modo sbagliato: queste persone fanno parte delle altre comunità.

Advanced Mind institute

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento