giovedì 30 marzo 2017

ASPETTARE E ATTENDERE: DUE COSE DIVERSE

Siete più vicini a ciò che vorreste di quanto pensiate. Potrebbe arrivare nella vostra vita, e smettere di essere atteso. Siamo tutti abituati ad aspettare qualcosa. Aspettare significa dirigere i pensieri, le speranze, i sogni verso quel momento quando il sogno si realizzerà. Questa concentrazione sul futuro fa si che la nostra energia se ne va dal presente e si disperde nelle illusorie attese.

Aspettare e attendere, sono due cose diverse.


L'attesa è un permesso.
C'è una sottile differenza tra il pensiero su ciò che desideriamo e il permesso di entrare nella nostra vita.
Ognuno di noi può desiderare qualsiasi cosa, ma la percentuale della realizzazione dei sogni è insignificante, e qui si può parlare della differenza tra "aspettare" e "attendere".
L'attesa è il permesso, la certezza interiore che ciò che attendo mi arriverà. E' già mio, devo solo attendere quel momento che sarà nelle mie mani o nella mia vita.
Se noi soltanto aspettiamo, non abbiamo la certezza di riceverlo, ma abbiano i dubbi e le paure, abbiamo la sfiducia. Inoltre, ci focalizziamo su questo, creando troppa tensione. E ciò attiva le leggi dell'equilibrio che compensano con un' assenza la troppa importanza del ricevimento di qualcosa.

Quando voi avrete desiderato qualcosa, avrete riempito il desiderio di sentimenti gioiosi, aprendo dentro di voi lo stato di una sicura ATTESA - con questo avrete dato il permesso ai sogni di realizzarsi nella vostra realtà. Semplicemente, senza gli attaccamenti.
Qualsiasi dubbio è la sostituzione della sensazione "io ho" con "io non ho".
Perciò, se volete davvero avere qualcosa, non aspettate la realizzazione dei desideri, siatene certi. La chiave dell'attesa è la conoscenza che tutto sarà proprio così come vogliamo.

Advanced Mind Institute Italia

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento