giovedì 30 novembre 2017

LA RIMOZIONE DEI DANNI BIOENERGETICI

ORA IN OFFERTA: "LA RIMOZIONE DEI DANNI BIOENERGETICI"

Questo programma è una sorta di "pronto soccorso" energetico.

- Siete stati "vampirizzati" dalle persone che avevano bisogno delle vostre energie? (forse non lo volevano ma l'avevano fatto involontariamente, perché anziane e deboli... )
- Vi sentite addosso un "peso"?
- Vi sentite vittima di un malocchio...?


leggendo le istruzioni capirete come funziona.
Attenzione: potreste sentire la nausea o le vertigini, se il vostro campo energetico è davvero "sporco".
Non è un segreto per nessuno che l'uomo rappresenti una complessa macchina bio-energhetica che possiede il proprio campo energeticoinformazionale. Questo campo influenza altre persone, e tale azione potrebbe essere anche negativa. Il nome popolare dell'azione negativa è il “malocchio”, mentre i guaritori parlano dei danni bioenergetici.

E' possibile eliminare un danno bio-energetico?

Si, è possibile. Per farlo occorre ripristinate le frequenze base su cui è sintonizzato il nostro bozzolo vibrazionale. Queste frequenze si chiamano armoniche : 32-64-128-256-512 Hz.
E' possibile pulire il campo ripristinando tutte le frequenze base su cui è sintonizzato il nostro bozzolo vibrazionale: le armoniche 32-64-128-256-512 Hz. La sintonizzazione elimina i danni energetici e riallaccia alle armoniche pulite, in risonanza con il pianeta e con il cosmo. Le immagini che vedete rafforzano l'effetto del programma.

Il programma si ascolta solo con le CUFFIE! Senza le cuffie il programma non funzionerà.

durante l'ascolto potere sentire la nausea o le vertigini. Questo significa che nel vostro campo bio-energetico sono presenti seri problemi. In tal caso non sforzatevi, interrompetevi per alcune ore o giorni. Gradualmente, gli effetti negativi spariranno.

Non si consiglia l’ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.



La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento