martedì 31 maggio 2016

La Legge Universale


La Legge Universale e` pura energia. Accoglie qualsiasi pensiero, sentimento o azione che tu produci e, nei confronti di ogni tuo pensiero, sentimento o azione, si comporta come uno specchio: li riflette, senza alcuna emozione, rimandandoteli indietro sotto forma di avvenimenti, di quegli avvenimenti che accadono nella tua vita di ogni giorno.

E` come la luce elettrica che illumina indifferentemente un bordello o la casa del parroco: allo stesso modo la Legge Universale non fa differenza tra i vari tipi di energia che la Forza assume nella tua vita. E da` forma a qualsiasi cosa tu creda, a qualsiasi cosa in cui tu abbia fede. Percio` la chiave per comprendere il meccanismo dei miracoli sta nel considerare attentamente quelle fedi — quei tuoi atti di fede — che tu esprimi in ogni istante.


Per utilizzare la Legge Universale nella maniera piu` efficace, dovresti osser- varne attentamente le manifestazioni: praticamente in ogni avvenimento della tua vita.

Poi esercitati a collegare ogni avvenimento ai sentimenti e agli atteggiamenti interiori che individui in te stesso. Renditi conto che quando le cose vanno bene, e` solamente perche ́ hai proiettato un’immagine positiva nella Legge Universale, e la Legge ha risposto a essa.

Immagina che la Legge Universale sia uno spedizioniere di una grande com- pagnia di vendita per corrispondenza: lui raccoglie la tua ordinazione, ma non ha la minima idea di chi tu sia. Se l’ordinazione dice “taglia XL” spedisce la taglia XL.

E non gli importa se la XL e` veramente la taglia giusta per te. Si limita a soddisfare la tua richiesta.

Nella vita di tutti i giorni, i tuoi sentimenti, pensieri, e atteggiamenti sono il tuo modulo di ordinazione. Percio`, per decidere di cambiare la tua condizione attuale, dovrai innanzitutto essere ben sicuro di quello che vuoi dalla vita.

Ai messaggi incerti la Legge Universale reagisce in modo spasmodico.

Devi percio` scrivere chiaramente la tua ordinazione, ed essere pronto ad ac- cettare quello che hai ordinato.

Poniamo, per esempio, che tu voglia vincere una grossa somma di denaro, lasciare il tuo lavoro e trascorrere il resto della tua vita sdraiato al sole. Sogni questi soldi, sospiri e dici: ≪Sarebbe bello≫. Ma e` davvero quello che vuoi? Una volta arrivato sulla spiaggia potresti magari scoprire che l`ı ti annoi. La tua mente avrebbe voglia di farti stare l`ı, sdraiato al sole, ma il tuo Io interiore potrebbe mormorare: ≪Stavo meglio dov’ero, le potenzialita` erano maggiori≫.

Creare energia per se stessi, mediante la Legge Universale, non significa soltan- to desiderare qualcosa pensando: “Sarebbe bello se...”. Significa rendersi conto




che il potere e` dentro di te, e che, una volta che avrai fatto il primo passo in di- rezione del potere, tutto quello che creerai — tutto quello che succedera` — sara` per il bene supremo.

E potra` non essere esattamente quello che tu credevi di volere: devi percio` essere pronto a far fronte alle conseguenze.

Percio`, prima di imbarcarti in un “piano d’azione” per i tuoi miracoli, e` buona norma che ti prenda un po’ di tempo per meditare sulle situazioni materiali e sulle cose che desideri realmente.

La Legge Universale e` lo spedizioniere in attesa delle tue ordinazioni chiare e concise. Il contante con cui pagherai e` la tua fede.

Per creare una qualunque cosa con l’assoluta certezza di riuscirci, dovrai pro- durre nel tuo animo la sensazione che quella determinata cosa sia gia` successa, che la situazione che desideri sia gia` parte della tua vita. Cio` puo` riuscirti difficile, perche ́ la mente, non sapendo assolutamente come funziona la Legge, lavorera` contro di te.

Se affermi: “Io sono gia` ricco”, la tua mente ribattera`: “Non e` vero, non lo sei”. Ne derivera` un conflitto che confondera` la Legge Universale, che e` l`ı l`ı per consegnarti quello che desidera il tuo cuore. Questo scontro tra energie opposte e` la sfida che da sempre devono affrontare gli iniziati. E` la ricerca del Graal, e` la lotta contro il drago.

Nessuno entra nel regno dei cieli che e` dentro di lui finche ́ non ha domato il drago della negativita` — dell’abitudine a pensare in negativo — che ha ereditato dall’inconscio collettivo.

In senso figurato, cio` significa che dovrai abbandonare la dimensione terrena, anche se continuerai piu` che mai a far parte della realta` fisica. E non e` un con- trosenso: le dimensioni dell’universo non si trovano in qualche luogo fuori di te, ma sono mondi interiori, viaggi all’interno di te stesso.

Questi viaggi hanno una realta` interiore, e hanno, al contempo, una manife- stazione esteriore nel mondo fisico, cosicche ́ qualsiasi cosa tu riesca a imma- ginare, a concepire, diventa realmente una parte di te e del mondo. Il fatto che non l’abbia da subito a portata di mano non ha importanza. Qualsiasi cosa tu riesca a concepire o a immaginare e` gia` entrata in un graduale processo del divenire.

Se vuoi diventare ricco e affermi di esserlo, devi cominciare a sentirti ricco, a pensare da ricco e ad avere un atteggiamento da ricco. Entra nei negozi eleganti, prendi un caffe` nel miglior locale della citta`, inizia ad agire e a sentirti come se fossi gia` in possesso dell’immenso patrimonio che la Legge Universale sta per recapitarti. In questo modo, starai creando la ricchezza dentro di te, nel tuo viaggio interiore. E ben presto questa realta` si manifestera` all’esterno, nel tuo viaggio esteriore e cioe` nel mondo fisico. Se riuscirai a mantenere questa sensazione di ricchezza, questo potere interiore, e a vivere come se tutto quello che desideri ti

– 10 –




fosse gia` pienamente garantito dalla Legge Universale, tutto quello che vorrai ti sara` consegnato a domicilio, sta’ pur sicuro.

Ma non ci dovrai credere soltanto a meta`, altrimenti non farai che dissipare il tuo potere personale, e non succedera` niente.

Dovrai incamminarti lungo questa via con un animo da guerriero. Stai andando a raggiungere il tuo scopo. Non importa quello che stai facendo, dove sei e quali ostacoli stai affrontando: comunque sia raggiungerai il tuo obiettivo. Alla Legge Universale non importa affatto che tu abbia ottenuto o meno cio` che ti sta a cuore. Percio`, tanto vale che tu decida di ottenerlo.

Puoi avere tutto quello che vuoi: una volta che lo hai creato, diventa tuo. Spes- so pensiamo di non meritare il successo, o la ricchezza, o la buona salute, o qual- siasi altra cosa che potremmo desiderare. Fin da piccoli ci insegnano che non meritiamo niente, o che siamo in debito con la societa`, o con il mondo fisico, o che abbiamo commesso qualche peccato particolare che dobbiamo assolutamente espiare prima di poter avere quello che vogliamo dalla vita.

Ma non e` vero.

Non e` cos`ı che funziona. La Legge non discrimina. Riceve la tua energia e consegna a domicilio diamanti o semplici sassi, a seconda di cio` che tu le chiedi.

E` molto importante far caso ai sentimenti negativi che puoi intuire nei confron- ti di te stesso. E` facile dire: “Oh, io non vinco mai niente” oppure: “Sono troppo vecchio,nessuno mi assumera`piu`”oancora:“Non potro`mai stareconquella persona, non sono abbastanza bello”. Questo modo di pensare e` quello caratteristico della nostra mente e dei suoi logici consigli.

I miracoli non sono affatto logici, quindi l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno e` di un logico consiglio da parte della mente. Quando ti arriva un consiglio del genere, renditi conto che proviene dalla mente, ringraziala, ma dille: Non accettero` nessuna energia che sia contraria al potere illimitato che c’e` in me. Dopodiche ́ chiudi la questione e vai avanti.

Il potere infinito e` talmente magnanimo, talmente immenso e tanto piu` grande della nostra mente, che esso puo` esistere soltanto in una dimensione a se ́ stante, ed e` per questo motivo che la mente ha difficolta` a percepirlo.

Quello che potrai coglierne e` un’intuizione, un sentimento, un moto di en- tusiasmo: nulla piu`. Non puoi toccarlo, sentirlo, assaggiarlo; ti arriva attorno alla mente come una brezza, e quando comincera` ad agire nella tua vita, lo saprai dalla qualita` delle persone che incontrerai e degli avvenimenti che ti succederanno.


 

Stuart Wilde 

Nessun commento:

Posta un commento