mercoledì 17 agosto 2016

Cosa è che determina la materializzazione?



Secondo Vadim Zeland, l'autore della saga Transurfing ed esperto di fisica quantistica, la realtà manifesta sé stessa in una grande varietà (una infinita ed illimitata serie di versioni). Ogni evento parte da un punto di partenza che sfocia in una catena di ipotesi legate da causa ed effetto.
Lo spazio della varianti, come lo chiama l'autore russo, è un enorme contenitore di variabili di eventi non ancora materializzati. Questi eventi esistono tutti simultaneamente, al di fuori di una collocazione spazio temporale e sono fissi (esistono eternamente). E' come una enorme onda marina che fino a quando non si frange sulla battigia è soltanto un potenziale energetico. La materializzazione a differenza dello spazio delle varianti è situabile in uno spazio tempo determinato.

Cosa è che determina la materializzazione?

L'emissione di energia mentale ed emozionale determinerà la materializzazione di una specifica variante. I pensieri e le emissioni energetiche dell'essere umano si propagano nell'etere e determinano un indirizzo di una variante.
Noi siamo instradati lungo una linea della vita che si confà alle nostre emissioni energetiche e possiamo vedere solo la realtà risonante con essa.
Pensate alla differenza abissale tra ciò che vede quotidianamente un barbone ed un mega ricco. Dove sarà concentrata l'attenzione del barbone? Sicuramente sulla sopravvivenza, sul procacciarsi un modo di mangiare e dormire..E il ricco? Come gestire i suoi beni, come amministrare le sue aziende etc. Il mondo sembra quindi plasmarsi rispetto a questa energia mentale che ci collocherà su una specifica linea della vita, da cui non ci discosteremo sino a quando non cambieremo qualità energetica delle nostre emissioni.

E' evidente che se saremo soltanto dei replicanti della realtà esterna rispondendovi come ripetitori sarà molto difficile cambiare linea della vita. Siamo noi e soltanto noi a poter scegliere una sceneggiatura diversa nell'ambito dello spazio delle varianti (o chiamiamolo anche campo di informazioni). Ricordiamoci che noi possiamo scegliere (non è semplicissimo) ma non possiamo lamentarci di essere vittime del destino. Noi abbiamo a disposizione un infinità di destini ed abbia il diritto di scelta.

Luigi Miano
(Lumi)

Associazione Un Nuovo Mondo

La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it

1 commento:

  1. Voglio andare in viaggio questa estate e davvero convincermi finire queningún destinazione. Ho contattato last minute contatti e credo che sono i migliori sono

    RispondiElimina